Protesi di arto

Protesi Transtibiali


Invasi stampati tramite tecnologia 3D



Grazie alle tecnologie di nuova concezione, applicate al settore ortopedico, è possibile digitalizzare le forme dell'arto coinvolto ed estrapolare un'invasatura coerente e personalizzata, tale per cui si possa effettuare una prova di conformità dimensionale direttamente sull'assistito. Mediante questo processo, il Tecnico ha l'opportunità di valutare le modifiche da eseguire a seconda della fase di lavorazione interessata.



Invasature in resina


Le invasature in resina di nostra produzione sono eseguite secondo i canoni di FORMA ANATOMICA di ogni arto, pertanto rispecchiano la conformazione migliore e la maggiore personalizzazione raggiungibile. Parallelamente a ciò, realizziamo invasi costituiti di materiali che si adattino alle richieste funzionali di ogni assistito, come resine acriliche e carbonio.


Bordo in silicone per protesi transtibiali


Con l'utilizzo del bordo in silicone, molti pazienti hanno trovato giovamento nell'uso della protesi, grazie alla distribuzione del carico più omogenea, sia sugli appoggi sottorotulei, sia nell'apertura poplitea posteriore, ed allo stesso tempo la tenuta dell'invasatura (e conseguentemente la stabilità) risulta migliore rispetto ad una tradizionale in resina. Questo si verifica soprattutto in casi di utilizzo di sistemi di vuoto passivo ed attivo, in cui la depressione si verifica con maggiore velocità e precisione. Il colore del silicone è totalmente personalizzabile, pertanto si ha possibilità di customizzare l'estetica dello stesso a seconda dei propri gusti personali.

N.B.: è doveroso precisare che questa soluzione non si presta ad essere implementata in tutte le forniture, è necessario, infatti, valutare adeguatamente il soggetto e le sue richieste funzionali, tali per cui questa soluzione sia migliorativa.



Invaso in silicone CAD

Grazie alla costante ricerca ed all'esperienza nell'utilizzo del silicone, CAD ORTOPEDIA è orgogliosa di poter affermare di aver creato una delle prime invasature in silicone e carbonio e di averla testata su diversi assistiti transtibiali, con esiti al di sopra delle aspettative. La coniugazione di morbidezza prossimale e stabilità complessiva risulta, al termine delle varie prove effettuate, in una comodità non raggiungibile con altre soluzioni, senza compromettere sicurezza ed affidabilità. A livello del bordo, la forma si modifica in base alle necessità senza creare zone di iperpressione o di criticità ulteriori, consentendo una seduta comoda su ogni superficie, e permettendo inoltre posizioni di rilassamento degne di nota. Grazie alle sue caratteristiche fisiche, il silicone permette un ancoraggio completo della protesi all'arto, garantendo una maggior solidità e miglior distribuzione del carico, diminuendo nel contempo la sensazione di peso e la sudorazione.

Il colore del silicone è totalmente personalizzabile, pertanto si ha possibilità di customizzare l'estetica dello stesso a seconda dei propri gusti personali.

N.B.: è doveroso precisare che questa soluzione non si presta ad essere implementata in tutte le forniture: è necessario valutare adeguatamente il soggetto e le sue richieste funzionali, tali per cui questa soluzione sia migliorativa.


Caviglia in carbonio e piede in fibra di carbonio



Mediante l'utilizzo delle nuove tecnologie, le componenti protesiche risultano sempre più performanti ed adattative nei confronti delle necessità funzionali di ogni portatore di protesi. Per ciò che concerne i piedi in fibra di carbonio e la nuovissima caviglia in carbonio, riteniamo che in moltissimi casi portino estremo giovamento nell'uso del presidio, diminuiscano l'intensità dello sforzo durante il cammino, e lo rendano più armonico e fisiologico. Nota di merito per il loro utilizzo in ambienti con terreni sconnessi ed irregolari, in cui alcuni prodotti permettono un cammino agevole e piuttosto fluido.


Protesi da Bagno Transtibiale in silicone con cuffia e ginocchiera integrate


Per ciò che concerne la protesi da bagno transtibiale, CAD propone una nuova invasatura che ha come obiettivo primario il comfort e la semplicità di utilizzo. Questo nuovo invaso è realizzato in silicone, partendo dalla forma anatomica di ogni assistito, e consente l'uso della protesi senza cuffia e senza ginocchiera, che risultano integrate, grazie alle tecniche di lavorazione del silicone. Questo prodotto consente al portatore di percepire una maggiore aderenza alle pareti dell'invaso, anche a contatto con acqua e la deambulazione risulta invariata rispetto ad una protesi da uso quotidiano. Le proprietà fisiche del silicone permangono, garantendo una seduta comoda, permettendo un ancoraggio completo della protesi all'arto, garantendo una maggior solidità e miglior distribuzione del carico, diminuendo nel contempo la sensazione di peso e la sudorazione.

Il colore del silicone è totalmente personalizzabile, pertanto si ha possibilità di customizzare l'estetica dello stesso a seconda dei propri gusti personali.

N.B.: è doveroso precisare che questa soluzione non si presta ad essere implementata in tutte le forniture: è necessario valutare adeguatamente il soggetto e le sue richieste funzionali, tali per cui questa soluzione sia migliorativa.

Protesi Transfemorali


Invasature stampate con tecnologia 3D

Grazie alle tecnologie di nuova concezione, applicate al settore ortopedico, è possibile digitalizzare le forme dell'arto interessato ed estrapolare un'invasatura coerente e personalizzata, tale per cui si possa effettuare una prova di conformità dimensionale direttamente sull'assistito. Mediante questo processo, il Tecnico ha l'opportunità di valutare le modifiche da eseguire a seconda della fase di lavorazione interessata.



Invaso in silicone CAD



Invaso in silicone CAD (segue)

Grazie alla costante ricerca ed all'esperienza nell'utilizzo del silicone, CAD ORTOPEDIA è orgogliosa di poter affermare di aver creato una delle prime invasature in silicone e carbonio in Europa, e di averla testata (come si può osservare dalle fotografie) su di una paziente bilaterale transfemorale, con esiti al di sopra delle aspettative. La coniugazione di morbidezza prossimale e stabilità complessiva risulta, al termine delle varie prove effettuate, in una comodità non raggiungibile con altre soluzioni, senza compromettere sicurezza ed affidabilità. A livello del bordo, la forma si modifica in base alle necessità senza creare zone di iperpressione o di criticità ulteriori, consentendo una seduta comoda su ogni superficie, e permettendo inoltre posizioni di rilassamento degne di nota. Grazie alle sue caratteristiche fisiche, il silicone permette un ancoraggio completo della protesi all'arto, garantendo una maggior solidità e miglior distribuzione del carico, diminuendo nel contempo la sensazione di peso e la sudorazione.

Il colore del silicone è totalmente personalizzabile, pertanto si ha possibilità di customizzare l'estetica dello stesso a seconda dei propri gusti personali.

N.B.: è doveroso precisare che questa soluzione non si presta ad essere implementata in tutte le forniture: è necessario valutare adeguatamente il soggetto e le sue richieste funzionali, tali per cui questa soluzione sia migliorativa.


Invasatura in silicone CAD e ginocchio elettronico



Invasatura in silicone CAD e ginocchio elettronico (segue)

Conseguente al discorso precedentemente introdotto, abbiamo testato alcuni ginocchi elettronici su alcuni nostri assistiti. Nelle fotografie, si possono osservare montati sulle nostre invasature in silicone.

Protesi transradiali


Invasature stampate con tecnologia 3D

Grazie alle tecnologie di nuova concezione, applicate al settore ortopedico, è possibile digitalizzare le forme dell'arto interessato ed estrapolare un'invasatura coerente e personalizzata, tale per cui si possa effettuare una prova di conformità dimensionale direttamente sull'assistito. Mediante questo processo, il Tecnico ha l'opportunità di valutare le modifiche da eseguire a seconda della fase di lavorazione interessata.


Bordo in silicone per invasature transradiali

Con l'utilizzo del bordo in silicone, molti pazienti hanno trovato giovamento nell'uso della protesi, grazie alla maggiore e consolidata tenuta dell'invasatura. Nella tipologia di protesi in esame, l'aggiunta del bordo in silicone può essere inserita sia nella porzione prossimale delle alette sovracondiloidee, sia nelle fenestrature ulteriori, pertanto anche nell'apertura del gomito. Il colore del silicone è totalmente personalizzabile, pertanto si ha possibilità di customizzare l'estetica dello stesso a seconda dei propri gusti personali.

N.B.: è doveroso precisare che questa soluzione non si presta ad essere implementata in tutte le forniture, è necessario, infatti, valutare adeguatamente il soggetto e le sue richieste funzionali, tali per cui questa soluzione sia migliorativa.


Invasatura flessibile in silicone per invasature transradiali (in fase di prova)

Presentiamo, ora, un'anteprima della nostra tecnologia per invasature flessibili in silicone, questa volta applicata all'arto superiore su una protesi transradiale. Si può apprezzare, nonostante la fotografia si riferisca ad una fase preliminare di prova e non sia definita esteticamente, la presenza di silicone che garantisce una morbidezza ed una flessibilità non raggiungibili con invasi in resina o tecniche similari. Nel caso in questione, abbiamo realizzato un'invasatura flessibile, montata su una protesi estetica, per una giovane assistita.


Come è palese dalle fotografie, la protesi è in fase di prova preliminare, pertanto non appena conclusa questa fase di lavoro, pubblicheremo le immagini del presidio ultimato.

Protesi Di mano


Invasature flessibili in silicone e carbonio

La protesi di mano sopra citata, è stata corredata di un invaso flessibile composto da una sezione portante in resina, silicone e carbonio, che garantisca stabilità, aderenza e giusta robustezza. La porzione terminale è stata creata utilizzando unicamente silicone per ridurre il peso totale, aumentare la tenuta pneumatica, ed allo stesso tempo migliorare il profilo delle linee estetiche risultanti.


Mano estetica realizzata tramite stampa 3D

Effettuando una scansione dell'arto controlaterale del nostro assistito, e tramite la modellazione via software delle immagini raccolte, abbiamo prototipato in materiale morbido la mano, e l'abbiamo saldata all'invasatura. La flessibilità risulta similare alla morbidezza ed alla consistenza dell'arto fisiologico, consentendo atteggiamenti simili alle movenze del controlaterale.


Guanto cosmetico per amputazione di mano